Menu Chiudi

tesseramento alias uisp

competizione inclusiva per le persone trans*

Una grande conquista, un primo passo per il riconoscimento delle soggettività trans a livello sportivo in Italia.

Come Associazione Gruppo Trans desideriamo impegnarci sempre più attivamente per decostruire modelli sportivi incentrati su stereotipi e ruoli di genere eteronormati, scendiamo letteralmente in campo per batterci contro le discriminazioni e violenze basate sul sessismo, sull’omotransnegatività, sull’abilismo e sul razzismo, e in particolare in prima linea per l’inclusione delle persone trans nel mondo dello sport.

In questi anni abbiamo partecipato ad eventi e promosso iniziative in ambito sportivo per le persone trans e di genere non conforme perchè sentiamo forte la necessità di poter rivendicare la nostra esistenza anche nel mondo dello Sport, a tutti i livelli, dilettantistico, agonistico, professionistico, e abbiamo bisogno di promuovere un cambiamento culturale che abbatta ogni tipo di ostacolo capace di impedire o anche solo di disincentivare la pratica sportiva. In prima istanza un esempio pratico è il disagio sperimentato da tutte le persone che si sono sentite marginalizzate e che non sentono di potersi esprimere secondo la propria identità poichè in possesso di documenti non conformi alla propria identità di genere, e dunque impossibilitate ad iscriversi nelle categorie sportive del proprio genere di elezione.

Questo è solo uno dei tanti esempi di difficoltà importanti che come persone trans riscontriamo nell’accesso al mondo dello Sport.

Altri aspetti importanti sui quali chiediamo uno sguardo attento sono ad esempio gli spazi comuni, ambienti come bagni e spogliatoi, che con una netta divisione per genere, nell’impossibilità di rispettare anche tutte le identità e soggettività Altre non polarizzate all’interno del binarismo sessuale, sono troppo spesso di motivo di ostacolo e abbandono della pratica sportiva per tantissime persone trans.

Chi ha raccolto la nostra sfida per migliorare nel pratico l’inclusività nel mondo dello Sport per le persone trans è stata la UISP, che tramite la sensibilità di figure chiave come Manuela Claysset e Vincenzo Manco, all’interno di un percorso costruito insieme, hanno saputo dare una risposta chiara e positiva, segnando di fatto un precedente molto importante a livello nazionale: il tesseramento alias sportivo per tutte le persone trans affinchè possa essere protetto il diritto alla privacy e possa essere consentita l’attività sportiva in squadre che rispecchino il genere di elezione della persona piuttosto che il mero dato anagrafico.

unnamed
bugs l. 4edz.

La regolamentazione di Uisp Nazionale apre al tesseramento con procedura Alias, garantendo tutela alla persona e alla sua identità di genere, come da tempo adottato da alcune Università italiane.

Ora, anche sul campo, qualunque ragazz* trans* potrà tesserarsi con il proprio nome di elezione,
tramite apposita procedura, in modo semplice e veloce.

Per tutte le informazioni contatta il centro Uisp più vicino, oppure scrivici sapremo darti ogni informazione.

Crediamo che questo passo sia una grande conquista per i diritti delle persone trans in Italia, poiché lo Sport è da sempre un potente strumento di inclusione sociale ed educativo nel rispetto delle regole del gioco, dei compagni e più in generale, crediamo, delle reciproche differenze.
Il primo passo per una grande rivoluzione trans, che ci vede protagonistǝ con i nostri corpi plurali e identità non convenzionali in campo ogni giorno di più.

Un ringraziamento particolare a:

  • Manuela Claysset, Presidentessa Consiglio Nazionale Uisp
  • Paolo Zagatti, Presidente Bugs Bologna
  • Susanna Zaccaria, Assessora Pari Opportunità Comune di Bologna
  • Tiziano Pesce, Vice-presidente Uisp Nazionale
  • Roberta Li Calzi, Consigliera Comune di Bologna alle Pari Opportunità
  • Maria Grazia Sangalli, Presidentessa di Avvocatura per i Diritti LGBTI – Rete Lenford
  • Marco Alessandro Giusta, Assessore Pari Opportunità Comune di Torino
  • Carla Catena, Presidentessa di ArciLesbica Bologna
  • Massimiliano Tarozzi, Docente di Pedagogia generale e sociale presso il Dipartimento di scienze per la qualità della vita dell’ Alma Mater Studiorum – Università di Bologna
  • Milena Bargiacchi, Referente Area Sport di Gruppo Trans Bologna
Gruppo trans_loro square_color

L’Intervento di
Milena Bargiacchi
al Convegno Nazionale UISP